5. Spot natalizi 2020: tra emozioni e cambiamenti

di Riccardo Rocco Tornesello
Tempo di lettura: 3 minuti

Spot natalizi 2020: tra emozioni e cambiamenti

Le emozioni rappresentano il motore dei nostri comportamenti, perciò esse rivestono un ruolo determinante anche nelle decisioni di acquisto e di consumo. Per ogni azienda quindi assume fondamentale importanza riuscire a suscitare nello spettatore la risposta emozionale desiderata attraverso il linguaggio utilizzato nell’ambito della propria strategia comunicativa.

E quindi, quale miglior occasione delle festività natalizie per dare sfogo alla propria potenza espressiva, dando vita a narrazioni coinvolgenti che siano in grado di colpire la sensibilità del consumatore?

Anche quest’anno i nostri programmi preferiti sono stati interrotti da spot che siamo destinati a ricordare, perché in fondo non hanno mai smesso di sorprenderci ed emozionarci. Tra i brand che abbiamo ammirato c’è chi ha seguito lo stile comunicativo da cui è contraddistinto da sempre, altri invece hanno scelto di sperimentare, garantendosi comunque un eccellente risultato.

Passiamo dunque in rassegna alcuni tra i migliori spot pubblicitari lanciati in occasione delle festività natalizie al fine di evidenziarne le caratteristiche, tenendo presente che la crisi sanitaria che ha segnato il periodo in cui viviamo ha condizionato la creatività e le scelte in ambito di comunicazione della gran parte dei brand.

DOCMORRIS

In cima alla classifica degli spot più commoventi troviamo la narrazione commissionata dalla catena di farmacie DocMorris, considerato il migliore spot natalizio da milioni di utenti nel mondo.

Il protagonista è un tenace anziano signore, la cui sveglia suona puntuale ogni mattina per mesi dando avvio ad una dura sessione di allenamento quotidiana, dietro cui si cela una nobile missione segreta. Un momento magico sognato e desiderato segretamente dall’uomo fino alla notte di Natale: riuscire a prendere in braccio l’amata nipotina per farle apporre sull’albero una stella. Indiscutibile l’efficacia dell’emozione della sorpresa, che stupisce catturando l’attenzione.

Nella pagina YouTube ufficiale dell’azienda belga si legge

«Quest’anno il regalo più grande che possiamo farci è la salute, affinché possiate prendervi cura di ciò che conta veramente nella vita: passare del tempo senza preoccupazioni con chi amate»

un sincero augurio dopo un 2020 segnato dalla pandemia.


WAITROSE E JOHN LEWIS

Waitrose e John Lewis & Partners si uniscono per un meraviglioso spot che celebra l’importanza della circolarità degli atti di amore e gentilezza quali potenti mezzi in grado di generare un impatto positivo tra le persone, rendendo il mondo un posto migliore. Lo spot è legato ad una campagna di beneficienza, il cui scopo è stato raccogliere fondi per aiutare coloro che affrontano la povertà alimentare, fornendo cibo, conforto e sostegno emotivo alle famiglie bisognose. «Give a Little Love» è diventata una vera call to action alla solidarietà, meritando quindi un posto sul podio per creatività, originalità e, soprattutto, finalità.

DISNEY

Attraverso la tecnica dell’animazione di cui è la regina indiscussa, Disney ha scelto di promuovere l’importanza dello stare insieme con semplicità, presentando il brand come collante tra diverse generazioni e la casa come luogo sicuro e centro degli affetti, in linea con la nuova percezione globale che vede le mura domestiche ritrovare il ruolo di intimo focolaio e nuovo centro dei consumi.

La narrazione vede protagonista, anche in questo caso, il rapporto tra una nonna e la propria nipotina, ed è incentrata sulla potenza dei ricordi, la forza dei legami familiari e l’importanza di preservare le tradizioni.

La frase «From our family to yours», che appare alla fine dello spot, rappresenta non solo il tentativo di far sentire i consumatori parte della grande famiglia Disney, ma anche quello di rafforzare i legami con i propri familiari, a partire dai piccoli gesti.

 

XFINITY

Cambia completamente registro comunicativo lo spot natalizio di Xfinity,. azienda statunitense che commercializza servizi di televisione, internet e telefono, in cui Santa Claus è interpretato dall’attore Steve Carell che, .come facilmente intuibile, gioca come sempre sull’ironia.

Attraverso una call, ‘’the boss’’ convoca i suoi collaboratori elfi che, colti di sorpresa .mentre sono alle prese con svariate attività, apprendono di dover pensare a idee innovative per i regali natalizi.

Chiunque potrebbe rispecchiarsi in questo divertente spot, che inquadra la realtà professionale che molti di noi hanno vissuto in questi mesi: tra faccende domestiche e la desiderata attività fisica, ma sempre pronti a collaborare in smart working, superando ogni ostacolo.

Il messaggio dell’azienda è che ogni difficoltà può essere superata attraverso collaborazione e spirito di solidarietà e che l’importante è lo stare insieme, portando con sé del sano spirito natalizio.

COCA-COLA

Nella nostra rassegna non poteva certo mancare lo spot lanciato da CocaCola, .che per la sua realizzazione si è affidata al noto regista neozelandese Taika David Waititi. Se non fosse per la presenza del brand in alcune scene, infatti, . sarebbe davvero complesso capire che si tratti di un semplice spot pubblicitario, data l’elevatissima qualità delle riprese.

Ancora una volta è la famiglia ad assumere il ruolo da protagonista, nella figura un padre che affronta un’avventura ricca di ostacoli pur di portare a termine la propria. ardua missione: consegnare a Santa Claus la lettera dimenticata della propria bambina. Ma è il finale a lasciare di tutti sorpresa, quando si scopre che il solo desiderio della figlia è avere con sé il proprio genitore nel giorno di Natale.

AMAZON

Concludiamo la nostra breve rassegna menzionando il coinvolgente spot lanciato da Amazon, che ha incentrato la propria narrazione sulle limitazioni dovute alle misure anti contagio. Protagonista dello spot è una giovane e appassionata ballerina, che dedica impegno e sacrificio allenandosi duramente per farsi trovare pronta in vista dell’atteso saggio invernale. Ma lo show viene però cancellato a causa della diffusione del Covid. Una triste realtà comune a molti sportivi, che hanno dovuto rinunciare alle proprie passioni nonostante la perseveranza e il duro lavoro svolto negli anni.

Tuttavia, per Amazon «The show must go on» ed è il sostegno e la vicinanza della famiglia, della comunità e di Amazon stessa a dare la forza e un’alternativa per poter sognare ancora.

Spot natalizi 2020: tra emozioni e cambiamenti
Dunque, in un clima segnato dalla pandemia, negli spot pubblicitari dei grandi brand internazionali ricorre.l’invito a ripensare alle piccole cose e ai gesti semplici ma essenziali che, ancora una volta, si sono dimostrate le più forti e importanti, in grado di farci superare ogni momento di difficoltà.

Un Natale atipico quindi, ma nel quale come mai prima d’ora abbiamo desiderato il calore di un abbraccio e il sorriso di chi amiamo. I grandi brand lo sanno e, ancora una volta, hanno acceso le nostre emozioni e ci sono rimasti accanto, in un Natale diverso dal solito ma magico come sempre.

Spot natalizi 2020: tra emozioni e cambiamenti

Leggi gli altri articoli di NEAM DICEMBRE qui!