Passare quattro giorni completi al Cibus è un po’ come una full-immersion in un brodo vegetale: tuffarsi a bomba nel settore Food&Beverage e lasciarsi “bollire” fino a cottura completa. Come ogni edizione, Cibus fa da finestra su tutto il mondo enogastronomico: innovazioni, trend, convegni e chi più ne ha più ne metta. E solo per questo ne vale la pena!

La finestra migliore è stato il Cibus Innovation Corner, organizzato da Fiere di Parma in collaborazione con il Gruppo Food: una vetrina con esposti 100 prodotti selezionati da numerosi esperti (tra cui anche i professori dell’Università di Parma Guido Cristini e Cristina Ziliani) in base a diversi criteri – in particolare packaging, innovazione, sostenibilità.

Prodotti che meglio interpretano l’eccellenza e il savoir faire italiano, divisi in sei diverse categorie che in parte rispecchiano i grandi trend di questo settore: Convenience, Free  From & Vegan, Healthy, Local, Packaging e Taste & Specialty.

I trend:

Alcuni sono trend consolidati, altre sono tendenze emergenti che però portano tutte allo stesso risultato:

i consumatori di oggi sono più esigenti e le aziende devono provvedere ad inserire nuove referenze in grado di rispondere a questa domanda sempre più crescente.

Come rileva Nielsen, il biologico ormai si conferma trend trainante la crescita del fatturato della distribuzione: nei primi dieci mesi del 2017 il biologico è arrivato a pesare il 3,4% delle vendite totali dell’alimentare.

(Fonte: Nielsen)

Sostenibilità, eticità e trasparenza sono parole che rimbombano in tutti i padiglioni del Cibus, ma non solo: le esigenze del consumatore continuano a focalizzarsi sempre di più sulle esigenze nutrizionali, fisiche ma anche emozionali.

Da non trascurare è sicuramente il macro-trend del salutismo: soprattutto tra i millenials, abbiamo avuto una conferma sostanziale della domanda di prodotti “Free From”, “Gluten free” e vegani, a dimostrazione del fatto che la tendenza ormai si è consolidata e non era solo di passaggio. Ce lo segnala il Rapporto Italian 2018 dell’Eurispes: il 6,2% degli italiani si dichiara vegetariano e lo 0,9% vegano.

I prodotti lanciati:

Da segnalare tra i Free From & Vegan  la Pizza di Cavolfiore di Industrie Rolli Alimentari (Paren), la Bevanda vegetale con riso venere di Riso Gallo. Tra la categoria Healthy, il comodissimo Vivospray condimento alla curcuma in olio extravergine di oliva biologico della Compagnia Alimentare Italiana o gli estratti freschi DimmidiSì – estratti a freddo e stabilizzate attraverso la tecnologia HPP.

Alcuni dei prodotti segnalati per innovazione di packaging sono strepitosi: Centro Carni Company ha deciso di confezionare in flow pack i suoi Burger in monoporzioni, d’Alessandro Confetture ha creato una Linea dosatori – sì, proprio come quella del sapone per le mani – per le sue marmellate, destinato a bar e hotel.

Ottime innovazioni nei ready-to-use e nella categoria Convenience: da segnalare sicuramente Acetaia Terra del Tuono che ha lanciato una geniale Sfera di Aceto Balsamico di Modena IGP pronta da grattugiare sulle pietanze o Ricocrem che ha riempito una sac à poche di Crema di ricotta, pronta per i pigri – come alcuni di noi – che spesso e volentieri hanno voglia di cucinare in modo veloce e senza perdere troppo tempo.

Ma anche novità di prodotto straordinarie e incredibili: chi lo avrebbe mai detto che un giorno avremmo sentito parlare di Pasta al Caffè Kimbo – nata dall’unione de La fabbrica della Pasta di Gragnano e di Kimbo – oppure dei Paccherini alla frutta – gusto kiwi, melograno, frutti di bosco, ecc. – di Rustichella d’Abruzzo?

La tua opinione conta, lascia un commento!

Condividilo sui social!

Powered by Oikosmos