Di Simona Spoto
Tempo di lettura: 2 minuti

Tutti siamo a conoscenza dell’uscita del lancio del nuovo film “IT” di Stephen King che ha gettato le basi per la costruzione della nuova campagna pubblicitaria di Burger King.
Ancora una volta quest’ultimo non ha esitato a cogliere l’occasione per stuzzicare il suo diretto compettor Mc Donald’s attraverso la sua associazione ai clowns.
E’ così che nasce la campagna pubblicitaria #EscapeTheClown con lo scopo di attirare i clienti della catena rivale nei propri punti vendita. 

Fonte:insidemarketing.it

Chi non avrebbe colto l’occasione di avere un Whopper a solo 1 centesimo?
L’unica condizione? Fuggire dal clown in pochissimo tempo.
Oltre a richiamare il personaggio mostruoso del film, chiaro era il riferimento alla nota mascotte del rivale, Ronald Mc Donald.
Burger King ha quindi inserito di nascosto un annuncio in una rivista a tema cinematografico che McDonald’s pubblica ed è disponibile nei suoi ristoranti.
I visitatori di McDonald’s ricevevano delle pubblicità geotargetizzate, tramite Facebook o Instagram, che li invitavano ad usare l’app MyBK per scansionare l’annuncio sulla rivista.
Dopodiché venivano portati in una realtà aumentata: sullo schermo appariva un pulsante con la scritta “Escape the Clown”, il quale una volta premuto avrebbe fatto scattare il countdown che li avrebbe fatti correre da Burger King a ritirare il Whopper prima della scadenza del tempo. Inoltre l’applicazione della catena mostrava all’utente i possibili percorsi più veloci per raggiungere il punto vendita Burger King più vicino così da arrivare in tempo davanti la cassa ed usufruire dell’offerta.

Ma già una volta Burger King ha usato il film per trollare il suo più famigerato concorrente, attraverso una strategia di publicity stunt messa in atto nel 2017 in occasione dell’anteprima di “IT”.
Alla fine del film, immediatamente prima dei titoli di coda, è apparso un messaggio sullo schermo: “La morale della favola è… non fidarti mai di un pagliaccio”, seguito dal logo di Burger King. 

Fonte: brand-news.it

 

La tua opinione conta, lascia un commento!

Condividilo sui social!

Powered by Oikosmos