di Roberto Faraci

Tempo di lettura: 3 minuti

Mercoledì 5 Giugno a Milano, a Ripa di Porta Ticinese, Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, inaugura la plastic machine: un macchinario che offre un buono per una birra in cambio di una bottiglia di plastica vuota. Diversi locali hanno aderito all’iniziativa, tra cui l’Elita Bar, Mag Cafe e Ugo, nei quali è stato infatti possibile ritirare le birre. La marca autrice di questa geniale idea è Corona, in collaborazione con Parley for the Oceans. Non sarà stato difficile trovare un macchinario situato sotto una grande onda, un’installazione ottenuta con oltre 12000 bottiglie e bicchieri provenienti da attività di riciclo. La macchina ha stazionato a Milano fino a Domenica 9 Giugno, ma è previsto un tour estivo per tutto lo stivale.

Fonte: telecolor.net

Inquinamento: dati che preoccupano

Il problema di fondo che stiamo trattando è gravissimo. Come ha affermato il WWF, ogni anno più di 570mila tonnellate di plastica finiscono nelle acque del Mediterraneo: come se ogni 60 secondi più di 33mila bottigliette venissero gettate in mare. Se non vengono attuate delle strategie, la situazione peggiorerà nell’arco di pochi anni e già “entro il 2050 l’inquinamento nell’area mediterranea si quadruplicherà” – WWF.

Le direttive dell’Ue

Per cercare di contrastare questo grave problema di inquinamento, Consiglio e Parlamento Europeo hanno emanato una direttiva che vieta, a partire dal 2021, l’utilizzo di oggetti di plastica monouso, dai piatti alle posate, dai contenitori per alimenti ai cotton fioc. Gli stati membri dell’UE avranno due anni di tempo per far propria questa direttiva e diverse altre norme che, secondo la Commissione UE, porteranno ad un risparmio complessivo di 6,5 miliardidi euro entro il 2030. L’obiettivo di fondo è sempre lo stesso: ridurre la quantità di rifiuti di plastica creata.

World Oceans Day 2019

La partnership menzionata pocanzi, tra Corona e Parley for the Oceans, ha visto il lancio dell’iniziativa “Help us protect paradise”, cioè “Aiutaci a proteggere il paradiso”.

Fonte: brand-news.it

Un modo sicuramente innovativo e “green” di festeggiare la Giornata mondiale degli oceani, tenutasi lo scorso 8 Giugno. Ha commentato così il brand messicano: “Corona per la settimana del World Oceans Day accetta bottiglie di plastica come forma di pagamento per le nostre birre. Rinunciamo ai nostri guadagni pur di proteggere il paradiso marino dall’inquinamento della plastica.

Jova Beach Party: un tour di sostenibilità!

Come anticipato prima, questo straordinario piccolo gesto non è stato un caso isolato. L’iniziativa “Help us protect paradise” toccherà ben 15 località italiane, nelle quali avrà luogo il Jova Beach Party. Corona è infatti main partner del progetto che, a partire dal 6 Luglio, accompagnerà la musica del noto cantante Jovanotti in tour per tutto lo stivale.

Fonte: Repubblica Milano

L’obiettivo del noto marchio messicano è quello di lasciare le località che ospiteranno il tour meglio di come sono state trovate, nella convinzione che siano un paradiso in cui la plastica non deve trovare posto. Per proteggerle bisogna partire innanzitutto dai piccoli gesti.

La tua opinione conta, lascia un commento!

Condividilo sui social!

Powered by Oikosmos